VASCA DI LAMINAZIONE A SENAGO: CHIEDIAMO CHIAREZZA!

Comunicato stampa

VASCA DI LAMINAZIONE A SENAGO: CHIEDIAMO CHIAREZZA!

Il fatto è presto detto: è stato aperto il cantiere per la costruzione della vasca di laminazione del fiume Seveso a Senago. Le istituzioni, in primis la Regione, dichiarano che si tratta di una vasca sola e non di due (ma pare che per ora sia solo una questione di scarse disponibilità economiche) e che accoglierà le acque del torrente Garbogera e Pudiga e non del Seveso. La realtà nuda e cruda è che verrà comunque costruita una vasca di laminazione in area Parco delle Groane al confine tra Senago e Bollate, finalizzata alla fine a raccogliere anche le acque sporche del fiume Seveso, tra i più inquinati d’Italia e d’Europa, con il rischio di compromettere la falda acquifera, che attraversa Bollate e Baranzate.

Legambiente Bollate con altri circoli Legambiente della zona e comitati locali segue da tempo e con estrema attenzione la vicenda ed è edotta su tutte le problematiche che si sono accumulate intorno all’opera. Da mesi si batte con tante altre realtà associative per la campagna “Puliamo il Seveso”, che proprio sabato scorso, 8 febbraio, ha avuto un altro suo momento significativo di sensibilizzazione e mobilitazione in un luogo della Milano che conta, presso il parco del bosco verticale (vicino alla piazza Gae Aulenti). Milano ha sicuramente il problema degli allagamenti del quartiere Niguarda, procurato anche dall’esondazione del Seveso, ma siamo convinti che questo problema sia risolvibile con altri interventi.

Sul nostro sito, http://www.legambientebollate.com, si trova il manifesto che presenta cosa si può fare in alternativa alle vasche di laminazione.

Oggi, con questo comunicato, chiediamo che le amministrazioni comunali di Senago, Bollate, Baranzate e Città Metropolitana, facciano fronte insieme con i comuni dell’asta del Seveso, per fermare questa operazione costosa ed ambientalmente deleteria. Bisogna concentrare le risorse economiche sulla pulizia delle acque del fiume Seveso e sugli interventi che creano aree naturali di contenimento delle piogge quando in eccesso.

Chiediamo che gli enti preposti facciano davvero chiarezza e dicano ai cittadini cosa verrà realizzato e per quale scopo.

 

Bollate, 10 febbraio 2020

Circolo Legambiente Bollate

2 Comments

  1. Le vasche servono solo a rimpinguare le tasche degli “amici” Monvil Beton e Bitumati…. in questo non c’è nulla di ecosostenibile, solo un grave danno per l’ambiente, il suolo che verrà così consumato e deturpato sarà fonte di altro inquinamento i cui effetti si riverseranno inevitabilmente sulla già provata popolazione circostante. Puliamo questi canali, evitiamo che le aziende scarichino sostanze nocive nelle loro acque, per identificarle ci sono mezzi avanzati, come i droni, si coinvolgano i cittadini, le Forze dell’Ordine e ARPA nel segnalare e fare sopralluoghi alle Aziende indiziate, NON si devono scaricare gli oneri su tutta la società, ma i colpevoli che trovano in questo agire fonte di guadagno devono essere severamente ed economicamente puniti !!

    "Mi piace"

    1. “Signor Bossi, a noi del circolo Legambiente di Bollate, non preme particolarmente occuparci di valutare l’operato diretto degli operatori economici coinvolti. Ovviamente restiamo convinti che aziende che possano impattare negativamente sulla salubrità dell’ambiente a loro circostante, soprattutto se con marcata caratterizzazione residenziale, debbano trovare altra collocazione. Questi, se poi hanno tutte le carte in regola e se rispondono ai requisiti richiesti dalle autorità competenti in materia , hanno anche il diritto di svolgere il loro lavoro. A noi preme capire il motivo delle scelte che hanno condotto a preferire questa della vasca di laminazione ad altre soluzioni. Soprattutto preme che sia salvaguardato l’interesse collettivo delle nostre comunità. Per questo chiediamo a chi di dovere ( e cioè agli enti istituzionali) di spiegare in modo chiaro e compiuto e di assumersi la responsabilità che ne conseguono. “

      "Mi piace"

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...