A52 E DINTORNI: NIENTE SCHERZI!

Il problema della viabilità e del traffico a Bollate è grave! Viene da lontano e dalle varie amministrazioni negli anni sono stati realizzati solo interventi parziali. 

Ci interessa ora tornare di nuovo – insistiamo – sull’opera più impattante che è in corso a sud e ad est della nostra città sul confine dei comuni di Baranzate, Novate, Cormano e Paderno: la Rho-Monza/Tangenziale Nord/A52. L’infrastruttura viaria, di fatto un’autostrada, è in costruzione da anni tra vari stop and go, ed è affiancata dalla complanare tutta finanziata, per quanto a nostra conoscenza, e in buona parte cantierizzata.

A noi risulta che il tratto di collegamento della complanare tra via IV Novembre e l’uscita sulla rotonda di via Piave al confine con il Domina Hotel sia in stallo. I sindaci di Bollate e Novate hanno affermato pubblicamente (si veda anche “Lo speriamo e ci fidiamo…fino a prova contraria) che tutto in realtà è definito e scritto nero su bianco nei verbali di accordo con Serravalle.

Ma ad oggi noi percepiamo titubanze e rallentamenti su quel tratto d’opera. Perché? C’è qualche problema sul progetto esecutivo? C’è qualche tira e molla di troppo tra gli enti coinvolti nel manufatto, Società Serravalle, Città Metropolitana, Comuni di Bollate e Novate? Tutti sappiamo che senza quel collegamento Bollate centro e anche Novate sarebbero invase dal traffico, con tutte le conseguenze del caso.

Chiediamo allora chiarezza e trasparenza una volta per tutte. Che i verbali di progetto e di accordo su questo intervento siano resi pubblici alla città.

Evidenziamo poi un altro problema che riguarda l’A52: la richiesta dei sindaci di Bollate, Novate, Cormano e Senago di riaprire il passaggio di via La Cava sotto l’autostrada. A nostro parere vorrebbe dire riversare inevitabilmente automobili a gogo su via Kennedy (Cassina Nuova) e in più anche agevolare il traffico dei mezzi pesanti che conferiscono rifiuti e materiali di riciclo nel deposito che Città Metropolitana (di cui il nostro Sindaco è Consigliere delegato, cioè siede nella stanza dei bottoni di quet’Ente) ha piazzato tra le due frazioni di Cascina del Sole e Cassina Nuova, senza che le nostre amministrazioni cittadine abbiano fatto qualcosa per contrastarlo.

Se poi, in più o in alternativa, qualcuno (in Comune a Bollate?) ventilasse l’ipotesi di realizzare un’uscita dall’autostrada nell’area tra Bollate e Paderno avremmo, oltre al danno, la beffa. Non dimentichiamo facilmente che fino a non molto tempo fa in quel sito si progettava un centro commerciale, che magari qualcuno ora potrebbe sostituire con un insediamento di logistica? Niente scherzi! Piuttosto si investano energie e soldi nel completamento della SP119, la vera soluzione per evitare il traffico di attraversamento di Bollate nella direzione nord-sud.

19 aprile 2021

Circolo Legambiente Bollate

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...